Discanto

Management Culturale /   Progettazione Culturale e Turistica Evoluta / Pianificazione Strategica / Organizzazione Eventi

EVENTI 2010

Nel corso del 2010 Accademia Discanto ha curato l'organizzazione di numerosi eventi, tra i quali spiccano sicuramente la VII edizione del Festival Pianistico, la II edizione della Stagione Concertistica "Primavera in Musica" di Cerea (VR) e l'organizzazione delle Semifinali e Finali della XIV edizione del TIM - Torneo Internazionale di Musica.

Il Festival Pianistico

Il Festival pianistico è stato organizzato dall'Accademia Discanto in collaborazione con l'Istituto Seghetti di Verona, una delle più importanti istituzioni educative operanti nel territorio veronese.

La VII edizione 2010, articolata in quattro appuntamenti tra il mese di febbraio e il mese di marzo, ha ospitato sul palcoscenico artisti di chiara fama, scelti anche attraverso le selezioni del Torneo Internazionale di Musica di Roma.

Guarda la locandina

La Stagione Concertistica "Primavera in Musica"

Organizzata dall'Accademia Discanto, in collaborazione con il Comune di Cerea, la Stagione Concertistica "Primavera in Musica" ha rappresentato un evento di grande prestigio.

La II edizione 2010 ha avuto luogo nei mesi di aprile e maggio, articolandosi in quattro appuntamenti all'interno dell'antica AREA EXP, centro polifunzionale di particolare interesse culturale ed economico sito nel Comune di Cerea (Verona).

La Stagione Concertistica si fregia del patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Verona e del Comune di Cerea, e ha coinvolto artisti di fama internazionale e grande esperienza.

Guarda la locandina

T.I.M. Torneo Internazionale di Musica

Ideato nel 1991 da Luigi e Federico Fait, il TIM ha mosso i suoi primi passi con 118 partecipanti presso la prestigiosa Aula Magna del Pontificio Istituto di Musica Sacra in Roma, crescendo di anno in anno in maniera strepitosa, sia per il numero sia per la qualità dei partecipanti.

Nelle ultime edizioni del Torneo i partecipanti sono stati in media 4000, provenienti da una settantina di Paesi diversi: un record senza precedenti nel campo della musica classica.

I lusinghieri successi del Torneo, presieduto a livello internazionale dal compositore belga Max Vandermaebrugge, che fu allievo prediletto di Virgilio Mortari alla Chigiana di Siena, e dal francese Cristian Manen (Gran Prix de Rome, 1961-1964), si devono sicuramente anche ai celebri personaggi del Comitato fondatore: Salvatore Accardo, Vladimir Aschkenazy, Luigi Alberto Bianchi, Cecilia Gasdia, Uto Ughi, Roman Vlad, nonché ai compianti Severino Gazzelloni, Carlo Maria Giulini, Gerry Mulligan e Goffredo Patrassi.

Nel 2006 il TIM approda a Verona, e Discanto diviene sede stabile delle audizioni e delle preselezioni.

Le altre principali città, sedi delle selezioni del TIM, oltre a Verona, sono:

  • Roma, Como, Moncalieri/Torino, Mola di Bari, Enna, Firenze, Parma, Taormina e Matera in Italia;
  • Madrid e Saragozza in Spagna;
  • Parigi in Francia;
  • Namur e Tamines in Belgio;
  • Colonia in Germania;
  • San Pietroburgo in Russia.

In occasione della XIV edizione 2010, le Semifinali e Finali sono state organizzate da Accademia Discanto.

Sede delle Semifinali è stata l'Area EXP nel Comune di Cerea (VR), che ha ospitato anche una tra le quattro serate finali. Le altre si sono svolte invece presso il Palazzo della Gran Guardia, il Conservatorio "E. F. Dall'Abaco" e la Chiesa di San Pietro in Monastero, tutti luoghi di grande bellezza e prestigio situati nel cuore della città di Verona ed hanno ricevuto un grande successo di pubblico e di critica.

Leggi la relazione finale dell'evento.

MASTER DI CANTO E ARTE SCENICA


Per scaricare la brochure clicca qui.

Il Master di Canto e Arte Scenica si è svolto a Cerea, presso la Sala Convegni dell'Area Exp, da mercoledì 19 a sabato 22 maggio 2010, in collaborazione con l'Accademia d’Arti Discanto.

E' stato frequentato da 28 allievi della Scuola "Cantorum" del M° Ci-gon Kim, Corea del Sud.

Le masterclass sono state tenute dal M° Lelio Capilupi, docente titolare della cattedra di Canto Lirico al Conservatorio "Arrigo Boito" di Parma, e dal M° Nazzareno Luigi Todarello, docente titolare della cattedra di Arte Scenica al Conservatorio "Arrigo Boito" di Parma.

Si è trattato di un "full-immersion workshop" per lo studio del repertorio, dello stile e della recitazione nel melodramma, con particolare riguardo al periodo dal Belcanto al Verismo, che tanta importanza rivestono nel mondo del melodramma nel suo complesso.

Nella mattinata di mercoledì 19 maggio, all'inizio del Master, i giovani musicisti ed i loro insegnanti sono stati calorosamente accolti dal Sindaco di Cerea, dott. Marconcini Paolo, e dall’Assessore alla Cultura, sig.ra Salmaso Rosetta.

Le lezioni si sono svolte al mattino dalle 8.30 alle 13.00 e nel pomeriggio dalle 14.30 alle 18.00 circa.

In considerazione delle diverse fasce d'età e del diverso livello di preparazione degli allievi, le lezioni individuali di circa 30 minuti ciascuna si sono concentrate, per gli esordienti, sulla tecnica vocale e, per i più capaci ed esperti, sull'approfondimento ed il perfezionamento dello stile esecutivo e della capacità recitativa.

Inoltre, i giovani hanno potuto mettersi alla prova durante 2 concerti:

  • giovedì 20 maggio alle ore 21.00, presso la Sala Ermolao Barbaro del Palazzo Vescovile di Monteforte d'Alpone;
  • sabato 22 maggio alle ore 21.00, presso la Sala Convegni dell'Area Exp di Cerea, all'interno della Stagione Concertiulstica "Primavera in Musica" organizzata in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Cerea.

Durante queste esibizioni pubbliche, i giovani cantanti hanno dimostrato notevoli doti e un alto livello esecutivo, oltre ad un'ottima presenza scenica. Inoltre, con i colorati abiti da cerimonia della Corea del Sud hanno creato una festosa atmosfera orientale.

Entrambi i concerti si sono conclusi con l'esecuzione di un coro, formato dai partecipanti al Master, tratto dalla tradizione coreana e con una gradita sorpresa: il "Va' Pensiero" dall'opera "Nabucco" di Giuseppe Verdi, conclusosi con una vera e propria ovazione attribuita dal pubblico entusiasta.