PROGETTI EUROPEI

Dal 2009, l’Accademia d’Arti Discanto ha progettato ed ha assunto il ruolo di partner operativo dei progetti sotto descritti, nel settore dell’istruzione, dell’orientamento e della formazione lavoro in ambito musicale e di promozione sociale, approvati dalla Regione Veneto e finanziati dal Fondo Sociale Europeo.

Il Fondo sociale europeo (FSE) fa parte dei Fondi strutturali dell'UE, ideati per ridurre le differenze nella qualità di vita e nella prosperità esistenti fra regioni europee e fra Stati membri, e serve dunque a incentivare la coesione sociale ed economica.
L'FSE si dedica alla promozione dell'occupazione nell'UE, aiutando gli Stati membri a preparare al meglio la forza lavoro e le aziende di fronte alle nuove sfide globali.
In breve: il finanziamento viene fornito in particolare a Stati membri e regioni in cui lo sviluppo economico è più arretrato; si tratta di un elemento chiave della strategia UE 2020 per la crescita e l'occupazione, la cui finalità è migliorare la vita dei cittadini comunitari offrendo loro nuove competenze e maggiori opportunità di lavoro; si pensi che tra il 2007 e il 2013 regioni e Stati membri dell'UE si divideranno un totale di 75 miliardi di euro per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Anno 2016

“CREATE EU”
PROGETTO ERASMUS+, AZIONE CHIAVE “MOBILITÀ PER L'APPRENDIMENTO”

Il progetto ha visto come promotore il Conservatorio Profesional Privado Città di Roma (Zaragoza) e come partner Accademia Discanto e Association Civil Initiative for Social Development and Integration. Esso ha inteso favorire la creazione di reti tra giovani dai 18 ai 30 anni di età, provenienti da Spagna, Italia e Bulgaria. La prima settimana di attività del progetto si è svolta dal 17 al 22 maggio 2016 in Italia presso Villa Vecelli Cavriani di Mozzecane (Verona), sede dell'Accademia Discanto, coinvolgendo 32 giovani. Gli obiettivi principali sono stati: imprenditorialità e lavoro autonomo: accrescere le competenze sociali dei giovani coinvolti; cittadinanza attiva nella coscienza europea: dibattiti e confronti sui diversi modi di comprensione della musica; nuove competenze per nuovi lavori: la capacità di adattamento ai cambiamenti del mercato del lavoro; mobilità nell'arte e nella cultura: promuovere l'interconnessione istituzionale tra le realtà artistiche e culturali del mondo in termini di promozione del lavoro transnazionale.
Il progetto proseguirà a settembre in Spagna e a novembre in Bulgaria.
LA LOCANDINA CREATE EU

Anno 2013

PROGETTO YOUTH IN ACTION –CULTURE CREATIVE ENTREPRENEURSHIP-CULTURE CREATIVE ENTREPRENEURSHIP (C.C.E): Accademia d’Arti Discanto boost creative and innovative entrepreneurship

Codice progetto n.IT-11-E254-2013-R2

Il progetto europeo, rivolto ai giovani dai 18 ai 25 anni, si è realizzato a Peschiera del Garda dal 12 al 19 Novembre 2013 presso l’ex Caserma dell’artiglieria. Il Progetto è stato co-finanziato dall’ ANG (Agenzia Nazionale per i Giovani).

I PROMOTORIdel progetto, in collaborazione con Discanto, sono stati il Conservatorio Profesional Privado “Città di Roma” di Saragozza (Spagna) e il Conservatoire de Musique, Danse et Art de la Parole di Tamines (Belgio). Entrambe le realtà estere hanno collaborato con l’Accademia d’Arti Discanto, per la realizzazione di molteplici progettazioni europee, fin dal 2008.

Sono stati selezionati 60 giovani di cui 20 italiani, 20 spagnoli e 20 belgi di età compresa fra i 18 e i 25 anni, interessati al mondo artistico-culturale, musicale, del marketing culturale e ad acquisire competenze per costruire il proprio percorso formativo.

Oltre al curriculum vitae, sono stati presi in considerazione alcuni parametri fondamentali, come l’impegno nello studio delle discipline artistiche, le capacità relazionali, presenza di svantaggi e/o deficit, il reddito personale o della famiglia di appartenenza (vedi scheda di iscrizione).

In particolare, durante la settimana, sono state organizzate attività specifiche di apprendimento informale, al fine di:

  • creare nei giovani una maggiore adattabilità transnazionale alle mutate esigenze del mercato del lavoro, per una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva, finalizzata alla realizzazione futura di una mobilità transnazionale che dia ai ragazzi stessi, maggiori opportunità lavorative.
  • sviluppare continuamente la voglia di "innovarsi", valorizzando le proprie peculiarità all'interno di un contesto flessibile e mutabile in qualsiasi momento.

Alla fine dell’esperienza, a ciascuno dei partecipanti è stato consegnato il certificato Youthpass, riconosciuto a livello europeo; valido per i crediti formativi e per il proprio curriculum vitae. (www.youthpass.eu). Per chi lo richiedeva era disponibile inoltre un attestato di partecipazione che certificava l’assenza scolastica o lavorativa.

SCARICA LA LOCANDINA YOUTH IN ACTION

SCARICA IL CALENDARIO DELLE ATTIVITÀ

SCARICA IL BREVE DISCORSO CONCLUSIVO SULL'UNIONE EUROPEA (R. VECELLIO SEGATE, NOVEMBRE '13)

“MISION MUSICA”
PROGETTO YOUTH IN ACTION, AZIONE 1.2 INIZIATIVE GIOVANILI

Codice Progetto: ES12E2272013R2

Il progetto ha visto come promotore il Conservatorio Profesional Privado Città di Roma (Zaragoza) e Accademia Discanto come partner. Esso ha inteso favorire la creazione di reti tra giovani dai 18 ai 30 anni di età, provenienti da diversi Paesi. I ragazzi (Italiani e spagnoli) hanno lavorato assieme per offrire le proprie competenze, attraverso corsi intensivi e gratuiti di musica ai bambini svantaggiati, dagli 8 ai 13 anni. L'obiettivo di questi corsi è stato quello di approcciare i giovani alla musica attraverso lo strumento da loro scelto e di permettergli di acquisire un bagaglio di competenze e conoscenze adeguato sia per quanto riguarda l'ambito della formazione, stimolandogli al continuo apprendimento, sia in ambito pratico e di autoapprendimento.

Anno 2012

PROGETTO YOUTH IN ACTION, AZIONE SCAMBIO GIOVANI

IT-11-E163-2012-R2

“IO, IMPRENDITORE DI ME STESSO”

Il progetto, svoltosi a Peschiera del Garda (VR) dal 21/11/2012 al 27/11/2012, è nato dall’esigenza di uno scambio reciproco tra giovani appartenenti a percorsi di formazione e culture differenti, che nei prossimi decenni si troveranno comunque di fronte all’esigenza di costruire personali conoscenze europee. L’obiettivo ulteriore del progetto è stato quello di uno scambio reciproco di informazioni, che si trasformeranno al termine del percorso in buone prassi e buone pratiche, per facilitare l’interscambio transnazionale dei lavoratori del futuro. Le riflessioni nate durante la settimana di scambio diverranno linee guida di auto-imprenditorialità che verranno prese in considerazione nella stesura del “Manuale d’Uso Operativo”, strumento già finanziato dal Fondo Sociale Europeo e dalla Regione del Veneto, il quale faciliterà la circolazione internazionale dei futuri lavoratori e la formazione di nuove competenze funzionali ai radicali cambiamenti avvenuti nel mondo del lavoro. Attraverso percorsi informali, anche la MUSICA è divenuta strumento di stimolo per l’interscambio comunicazionale tra tutti i ragazzi partecipanti al corso.
Sono stati selezionati 60 giovani (musicisti e non) di cui 24 italiani, 18 spagnoli e 18 belgi di età compresa fra i 18 e i 25 anni, interessati al mondo artistico, musicale, del marketing culturale e ad acquisire competenze per costruire il proprio percorso formativo.
Oltre al curriculum vitae, sono stati presi in considerazione alcuni parametri fondamentali, come l’impegno nello studio delle discipline artistiche, le capacità relazionali, presenza di svantaggi e/o deficit, il reddito personale o della famiglia di appartenenza (vedi scheda di iscrizione).
Alla fine dell’esperienza, a ciascuno dei partecipanti è stato consegnato il certificato Youthpass, riconosciuto a livello europeo; valido per i crediti formativi e per il proprio curriculum vitae. (www.youthpass.eu). Per chi lo richiedeva era disponibile inoltre un attestato di partecipazione che certificava l’assenza scolastica o lavorativa.

SCARICA LA LOCANDINA YOUTH IN ACTION

LEGGI LA RELAZIONE FINALE SUL PROGETTO

GUARDA LE FOTO

Anno 2010

"M.A.I. LA PRIMAVERA DI UNA NUOVA CULTURA MUSICALE"

POR FSE 2007 – 2013 Asse V – Interregionalità e Transnazionalità – Direzione Regionale Lavoro DGR 4124 del 30/12/2008 - “Interventi per il rafforzamento della dimensione interregionale e transnazionale dei sistemi di istruzione, formazione e lavoro del Veneto”

cod. progetto 3708/1/2/4124/2008

Il progetto aveva come obiettivo la creazione e lo sviluppo di una cooperazione con organismi italiani ed esteri, per formare nuovi professionisti in ambito musicale. Sono stati selezionati, fra diplomati presso Conservatori italiani, quindici musicisti residenti in Veneto, i quali hanno affrontato, quale prima fase, un percorso di formazione preparatorio, integrando quanto appreso in Conservatorio con materie ed approfondimenti previsti nei programmi di studio europei, alla quale è seguito un periodo di esperienza internazionale nei Conservatori di Saragozza in Spagna e di Mannheim in Germania. Al ritorno in Italia, i musicisti hanno affrontato un tirocinio di specializzazione, integrandosi con i giovani musicisti dell’Orchestra Europea Accademia d’Arti Discanto, con la quale successivamente hanno realizzato alcuni concerti. Alla fine, da parte dei partecipanti all’esperienza, è stata stilata un’accurata relazione sui risultati conseguiti nell’ambito del progetto.

LEGGI LA RELAZIONE DEL PROGETTO

"MUSIC ART INTERNATIONAL"

POR FSE 2007 – 2013 Asse V – Interregionalità e Transnazionalità – Direzione Regionale Lavoro DGR 4124 del 30/12/2008 - “Interventi per il rafforzamento della dimensione interregionale e transnazionale dei sistemi di istruzione, formazione e lavoro del Veneto”

cod. progetto 3708/1/1/4124/2008

Progetto che prevedeva la creazione di un tavolo tecnico nell’ambito della formazione musicale specializzata con gli esponenti delle più importanti realtà europee, ubicate in Italia, Francia, Spagna, Belgio e Germania, i quali hanno esaminato i percorsi di studio previsti negli Stati aderenti allo scopo di ideare e proporre una programmazione unica in ambito didattico e di formazione musicale.
L’obiettivo finale raggiunto è stato quello di stilare un "Manuale d’uso" per il rafforzamento, l'adeguamento e l'innovazione dei sistemi di formazione professionali, orientamento e lavoro, rivolti a musicisti veneti, laureati in Conservatori italiani.

LEGGI LA RELAZIONE DEL PROGETTO

IL SUONO DEL TALENTO

cod. progetto 145/1/2/643/2009

Progetto di orientamento al mondo del lavoro, proposto dall’Accademia Discanto in collaborazione con ENAC Ente Nazionale Canossiano di Verona, approvato dalla Regione Veneto con DDR della Direzione Lavoro n° 3115 del 03/08/2009 e finanziato dal Fondo Sociale Europeo.

Con il Progetto si è attuato un percorso d'orientamento al mondo del lavoro per giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, con disabilità, svantaggiati con difficoltà personali e familiari, disoccupati e con particolare propensione al settore creativo del non verbale, in termini culturali ed artistici, con difficoltà di accesso al mercato del lavoro, residenti in aree a rischio di emarginazione e disponibili ad inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro.

La realizzazione del Progetto ha permesso l'avvio di un ciclo di incontri nel Distretto provinciale in cui l'Accademia opera, sulle caratteristiche di servizi di orientamento nell’ottica del lifelong learning, al fine di porre a confronto Realtà Istituzionali e rappresentanti il mondo dell’Impresa e del Lavoro.

La struttura modulare del corso ha prodotto nei partecipanti l’integrazione tra l'offerta d'informazioni inerenti il contesto territoriale di appartenenza, lo sviluppo di competenze relazionali e psicosociali, e il potenziamento di competenze trasversali. Tramite l'uso di modalità relazionali apprese e rinforzate, i partecipanti sono stati stimolati ad agire sui propri schemi mentali, elaborati nell'arco della propria vita, al fine di rendere fluide e coscienti le emozioni.

Con un approccio innovativo, la metodologia e la didattica hanno permesso un efficace equilibrio tra lezioni e attività pratiche, individuali e di gruppo. Sono stati realizzati percorsi personalizzati con un periodo di stage in aziende del territorio, finalizzati alla valorizzazione dei talenti individuali.