ARCHIVIO PROGETTI 2013

PROGETTO COWORKING COMUNE DI SANGUINETTO

Incarico ricevuto dal Comune di Sanguinetto per la realizzazione di un progetto dedicato alla condivisione di spazi, progetti e competenze per favorire lo sviluppo di attività produttive e professionali dei giovani.

Nella zona di Sanguinetto e dintorni, ad oggi, esistono strutture e giovani imprenditori in grado di proporre numerose e qualificate iniziative; di conseguenza, molti soggetti appartenenti al territorio sono ormai maturi per proporsi in progettazioni di livello superiore, potendo quindi allargare le proprie propensioni ad una visione extraterritoriale.

In questo contesto, l’ex Convento di S.Maria delle Grazie, di proprietà comunale diviene una sorta di contenitore per quella che viene definita, nel mondo anglosassone, “ENTREPRENEURIAL INFRASTRUCTURE”, ovvero l’insieme di servizi e di facilitazioni presenti nel territorio e da valorizzare, che contribuiscono ad incoraggiare la costituzione e lo sviluppo di ulteriori iniziative imprenditoriali, anche con il coinvolgimento di nuove risorse finanziarie, servizi di assistenza e flussi informativi.

Il progetto comprende spazi strutturati e diversificati a seconda della loro funzionalità:

  • Al pian terreno saranno disponibili 5 stanze, oltre che una biblioteca, una sala conferenze, due stanze da adibirsi a direzione, reception e segreteria per la governance dell’intero progetto.
  • Al primo piano saranno disponibili 10 stanze, oltre che una sala d’attesa, tre stanze destinate al progetto musica realizzato da Accademia d’Arti Discanto e una sala Riunioni. Nei corridoi verrà valorizzato il Museo del Paesaggio Agrario di Pianura, precedentemente vincolato all’interno delle stanze adibite al progetto di coworking.

POLO CULTURALE “FORTE WOHLGEMUTH”

Incarico dal Comune di Rivoli Veronese per la stesura del Progetto.

Tra le tante fortificazioni presenti nel territorio veronese, edificate nel corso dei secoli, nessuna è più spettacolare del Forte di Rivoli (Werk Wohlgemuth), sia per l’assoluta preminenza paesaggistica, sia per la perfezione della sua forma architettonica, unità alla qualità costruttiva dell’opera.

Oggi il Forte è sede di e numerosi spettacoli teatrali, ma la sua importanza storico-culturale ne richiede una maggiore valorizzazione, che può essere raggiunta attraverso la creazione di un Polo Culturale, che proponga attività d’eccellenza in ambito artistico, culturale, ambientale, di promozione sociale, orientamento e formazione lavoro per la cittadinanza residente sul territorio della Valdadige e i numerosi turisti che ogni anno visitano la zona, richiamati dalle numerose attrattive architettoniche e naturali che essa offre.

POLO CULTURALE “VILLA MARZORATI”

Incarico dal Comune di Carlazzo (CO) per la stesura del Progetto di creazione di un importante Polo Culturale sul territorio.

Sulle rive del Lago di Como, fra le montagne della valle Intelvi o della Valsassina, lungo i fiumi e le colline della Brianza, tutto parla di cultura. Questi luoghi hanno dato i natali ad autori come Parini e Manzoni e sono stati scenario di alcuni fondamentali pilastri della letteratura italiana, quali I Promessi Sposi, Piccolo Mondo Antico e Malombra. Il fascino dei luoghi ha spinto la nobiltà europea a partire dal Settecento a costruire eleganti e raffinate ville, oggi aperte alle visite del pubblico. Ma la cultura sul Lago di Como è legata soprattutto alle tradizioni tramandate dalla sua gente: innumerevoli luoghi raccontano la storia di un territorio abitato fin dalla notte dei tempi che ha saputo conservare il meglio del suo passato e creare nel presente prodotti di alta qualità. Proprio in virtù di tali trascorsi, il territorio comasco è da sempre sensibile all’arte e alla cultura: ricco di storia (musei, chiese e biblioteche), importanti reperti archeologici, musica (anfiteatri, teatri e cinema) e arte, da sempre offre proposte ricreative e culturali di tutti i generi.